giovedì 3 ottobre 2013

Recensione *Racconti del terrore* di Edgar Allan Poe

Buon giovedì a tutti!
Se c'è una cosa che non dovete lasciarmi fare quella è cucinare...
Oggi la torta che ho messo in forno ha iniziato a bollire :P
Non so nemmeno per quale motivo mi sono messa a fare una torta visto che non mi sono mai spinta oltre al far bollire la pasta e credo che per il resto della mia vita mi limiterò a quello! :P

Perle di saggezza a parte...
Oggi ho deciso di fare una breve recensione su Racconti del terrore!

Racconti del terrore di Edgar Allan Poe
Trama:
 
Ogni racconto di Poe è un inquietante biglietto di sola andata per il cuore profondo dell'orrore. "Non c'è racconto degno di questo nome se dalla prima parola non suscita l'interesse del lettore che deve giungere all'ultima riga per comprendere la soluzione finale" scriveva Baudelaire. Le dieci storie di questa raccolta, tra cui i celeberrimi Il gatto nero e Il cuore rivelatore sono proprio così: capolavori indimenticabili nei quali il macabro s'allea col delitto, l'incubo con la follia, l'amore con la morte. Sono un labirinto una pianta carnivora che non lascia più la preda; il lettore che anche solo per caso si lasci attirare dalla prima parola non può più tirarsi indietro...


Il gatto nero è il primo racconto.
L'inizio di questo primo racconto è molto tranquillo, calmo.
Poi diventa tutto inquietante. La tranquillità del racconto diventa inquietante. La tranquillità con cui il protagonista uccide sua moglie fa paura.
Poe fa risaltare la pazzia, la perversione e l'ossessione umana in questo racconto.
E infine ci mostra dove porta la spavalderia e l'essere troppo sicuri di se.


Il barile di Amontillado affronta il tema della vendetta.
"Un torto non può essere risarcito se il prezzo pagato ricade su chi si vendica..."
Se in questo racconto c'era un senso o una morale non credo di averla capita.
Mi ha un po' deluso.
Da un tema splendido come quello della vendetta mi aspettavo molto di più.

La mascherata della morte rossa è uno dei miei preferiti.
Non tanto per la scrittura ma per il significato.
Non puoi nasconderti, evitare il problema. Il problema è lì fuori che ti aspetta.
Da questo racconto emerge un'inquietante allegria macabra.
I protagonisti sono barricati in un castello per sfuggire alla pestilenza. La vita nel castello trascorre tranquilla, si tengono infatti al suo interno molti banchetti e festeggiamenti.
Ma fuori? Cosa succede fuori ad un passo da loro?
Fuori la gente muore. E loro lo sanno. Ed hanno paura.

 
La caduta della casa Usher l'ho quasi vomitato.
La storia ruota attorno ad una casa. La desolazione della casa, il terrore e la superstizione sono temi del racconto. Sinceramente mi ha annoiato a morte per tutto il tempo. La fine mi è piaciuta però.
 
La verità sulla vicenda del signor Valdemar l'ho trovato invece originale.
Affronta un tema nuovo o perlomeno poco discusso: l'ipnosi dopo la morte.
 
La sepoltura prematura racconta del terrore di un uomo.
L'essere sepolti prematuramente. L'essere dati per morti anche se non lo si è.
La paura di ritrovarsi in una tomba sottoterra senza nessuna via di fuga.
Mi è molto piaciuto il finale e il significato complessivo.
 
Il cuore rivelatore ha un significato che mi ha molto colpito.
L'ossessione è il tema principale. L'assassino commette il delitto senza una seria motivazione ma solo per ossessione.
"Scopo non ne avevo. Odio neppure..."
Il finale mi è molto piaciuto. L'assassino per paranoia credendo di essere già stato scoperto rivela stupidamente il crimine che ha commesso.

Una discesa nel Maelstrom è stato una tortura.
Non aggiungo altro.

Il manoscritto trovato in una bottiglia è il penultimo racconto.
E davvero non l'ho capito. Sul serio non saprei nemmeno dirvi di che cosa parla. Già non me lo ricordo più.

Il pozzo e il pendolo è uno dei miei preferiti.
Sia per la storia che per la scrittura e lo stile usato.
Tiene col fiato sospeso fino all'ultimo.

 
In conclusione mi aspettavo dei racconti che mi avrebbero fatto venire i brividi.
Non è stato così.
Nonostante ciò alcuni mi sono davvero piaciuti.
Alcuni hanno davvero dei bei significati!
3 stelline su 5!
E voi l'avete letto? Quale racconto vi è piaciuto di più?

29 commenti:

  1. Non l'ho letto perché non riesco a trovarlo ogni volta :\
    Appena lo becco lo prendo! Poi per un euro vale la pena provarlo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho trovato proprio oggi, lol.

      Elimina
    2. Sono felice che tu alla fine l'abbia trovato!!! :D
      Sono curiosa di sapere cosa ne pensi dei racconti! :)

      Elimina
  2. Del gatto nero ho letto qualche frammento e mi ripeto sempre di doverlo leggere per intero, ma non ho il libro e dopo la tua recensione lo prenderò! Il cuore rivelatore mi metteva ansia quando lo lessi a scuola, chissà ora boh...
    Bellissima la gif di Morticia Addams :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il gatto nero mi era piaciuto! Ahah hai ragione Cuore rivelatore mette un po' d'ansia! XD
      Alla fine costa solo un euro il libro! È conveniente! ;)
      Alla fine fammi sapere cosa ne pensi quando li leggerai!

      La gif di Morticia rappresenta appieno la mia espressione finale in Il pozzo e il pendolo! :P

      Elimina
    2. Sto adorando i libri della Newton Compton :D serie convenientissima, ho comprato anche Una stanza tutta per sè che in un'altra edizione veniva 8 €, un piccolo risparmio ma sostanzioso!
      I racconti del terrore è entrato a far parte della famiglia!!! Lo metto tra quelli da leggere ;)

      Elimina
    3. Sii anche io! <3
      Li sto prendendo quasi tutti!! :D
      Convengono moltissimo! ;)

      Elimina
  3. Mi fanno comunque troppa paura :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No dai! XD Non fanno tanta paura alla fine! :D

      Elimina
  4. adoro edgar allan poe..sono una fifona e i film non li reggo ma i libri..quelli li adoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li devo vedere i film! ;)
      Sono d'accordo con te, i film metteranno di certo più paura!

      Elimina
  5. Mia cugina me lo lesse quando avevo nove anni... ricordo ancora con terrore profondo Il Gatto Nero #_#

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aahhh no! Ti avrà terrorizzato!!!
      Ma l'ha fatto apposta a spaventarti? Crudele! XD

      Elimina
  6. Ciao!
    Ho aperto un blog dove discutere assieme di anime,manga, videogiochi e quant'altro
    Se ti va facci un salto ok?^^ qui --> http://shadeswebspace.blogspot.it/
    Bye :) e perdona lo spam >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! :)
      Passo subito a dare un occhiata! :D

      Elimina
  7. Uuuuh, per poco non mi perdevo il post su Poe... Adoro il buon Edgar Allan, dal profondo del cuore!! *___* Ho i suoi racconti in un'altra edizione, ma ho letto quasi tutti quelli che hai citato qui e... sono d'accordissimo con te: "Il pozzo e il pendolo", ma soprattutto, "La mascherata della Morte Rossa", sono anche fra i miei preferiti! Molto belli anche "Il gatto nero" e "Il barile di Amontillado", secondo me! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ci piacciono gli stessi racconti! :D
      Devo leggerne degli altri di Poe!
      Sicuramente Il barile di Amontillado lo rileggerò più avanti!
      E lo cercherò di capire bene!
      Si vede che sono solo io che non ci ho capito molto! ^^

      Elimina
  8. Io ho letto solo il pozzo e il pendolo ma non vedo l'ora di leggere gli altri! *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah già anche il cuore riveltore!! <3

      Elimina
    2. Ne hai letto due tra quelli mi sono molto piaciuti! ;)
      Sono curiosa di sapere cosa ne pensi degli altri!
      Fammi sapere! :D

      Elimina
  9. Io non sono mai stata molto attratta dal genere di Edgar Allan Poe, anche se ho già scritto qualcosa in stile non ho mai letto niente, comunque sì, credo che prenderò questo libretto, anche perché un euro per tanti racconti di uno scrittore così importante non è niente :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava! Fai benissimo! :) Tanto costa solo un euro!
      Secondo me qualche racconto di questi ti piacerà! :D

      Elimina
  10. Lo vedo spesso in libreria, ma non ho mai saputo se prenderlo o meno... :P
    Il gatto nero mi incuriosisce tantissimo, ne ho sentito parlare tanto, e poi amo quel genere...
    Penso che proverò a leggerlo :D
    Bellissima recensione! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! :D
      Brava! Poi fammi sapere!!! :3

      Elimina
  11. libro in casa da leggere. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere se ti piace alla fine! :)
      Ciao! :D

      Elimina
  12. Io non lo ho apprezzato molto.. Ho trovato le storie piuttosto noiose, apparte la prima e l'ultima che mi sono piaciute abbastanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, alcune sono proprio pesanti!
      La prima e l'ultima sono 2 delle mie preferite! ;)

      Elimina
  13. A essere sincero trovo E.A.Poe parecchio lento e noioso, molto pesante e le storie me le aspettavo molto più terrificanti, che ti mettessero paura, però devo ammettere che la suspence e il macabro è davvero bravo a crearli

    RispondiElimina

Adoro i commenti, mi fanno sentire ascoltata ♥
Vi ringrazio davvero, ricambierò la visita nei vostri blog presto...
Peace and Love